Squalifica doping assegna all’Italia e a Marco De Luca l’oro della Coppa Europa 2015

Pubblicato il

I risultati non sono stati ancora aggiornati ma c’è poco da ufficializzare: all’Italia e a Marco De Luca vanno l’oro a squadre ed individuale della 50Km di marcia della Coppa Europa 2015 di Murcia (ESP).  Il russo Ivan Noskov era già stato squalificato nel 2016 per 4 anni causa positività all’EPO, ma la squalifica aveva annullato solo i suoi risultati dal 2 giugno 2015 al 15 luglio 2015, lasciando valido il primo posto ottenuto in Coppa Europa a maggio del 2015.

La giustizia però è arrivata, seppur con ritardo, con un aggiornamento della decisione da parte della AIU che dopo aver rianalizzato i campioni antidoping di quell’anno, ha incluso nel periodo di squalifica anche i risultati conseguiti dal russo dal 29 gennaio 2015 al 2 giugno 2015.

E così Marco De Luca, che già era salito dal terzo al secondo posto in classifica a causa della precedente squalifica doping anche dell’altro russo Mikhail Ryzhov, si guadagna un oro meritato ma purtroppo non festeggiato sul podio. Stesso discorso vale per gli altri componenti della squadra azzurra della 50Km nella spedizione europea di Murcia 2015, ovvero Teodorico Caporaso (6°), Federico Tontodonati (10°) e Lorenzo Dessi (15°) che vincono l’oro a squadre assieme al cinquantista romano delle Fiamme Gialle.

Ivan Noskov (atleta non più in attività) potrebbe ancora presentare appello contro questa decisione a suo svantaggio, ma ha scarsissime possibilità di vittoria. Ci si augura che dopo i dovuti tempi tecnici FIDAL ed European Athletics  si adoperino per accelerare la procedura di aggiornamento dei risultati e di riassegnazione ufficiale delle medaglie d’oro.

 

CATEGORIE: Doping | Notizie
TAGS: , , , , , , , , ,