Il complotto bufala contro Schwazer getta fango su Gallitelli e NADO Italia

Falsità di Repubblica su Leonardo Gallitelli e NADO Italia, sempre per sostenere la teoria del complotto contro Alex Schwazer. Bonini, Bolzoni e Tonacci, giornalisti autori della recente inchiesta “La gloria e il fango” che sostiene Schwazer, hanno usato un po’ di fango del loro titolo per colpire Leonardo Gallitelli, ex Comandante generale pluridecorato dell'Arma dei Carabinieri che dal 2015 ricopre il ruolo di Presidente e responsabile di NADO Italia. La falsa accusa verso Gallitelli e l’autor...
Altro

TAS di Losanna risponde alle false accuse di Repubblica sul caso Schwazer

Il TAS di Losanna risponde alle false accuse del quotidiano “La Repubblica” sul caso Schwazer. Nell’inchiesta intitolata “La gloria e il fango” dei giornalisti Carlo Bonini, Attilio Bolzoni e Fabio Tonacci, il Tribunale arbitrale dello sport è stato accusato di aver presieduto nel 2016 a Rio un “processo farsa” ai danni dell’ex-atleta altoatesino. L’ufficio stampa del TAS ha però risposto ad una nostra semplice e-mail con allegata la copia dell’articolo de “La Repubblica”. Un estratto della mot...
Altro

Alex Schwazer rischia la squalifica a vita

Alex Schwazer rischia l’apertura di un nuovo procedimento antidoping a suo carico. Da squalifica a vita, visto che si tratterebbe della terza violazione delle norme WADA dopo le positività doping del 2012 e del 2016. Stavolta però non si parla di EPO e testosterone, ma di un’altra violazione del codice mondiale antidoping, la 2.5 Manomissione o tentata manomissione in relazione a qualsiasi fase dei Controlli antidoping, in questo caso per aver fornito alle autorità antidoping false informazioni....
Altro

Schwazer saga: perizia su DNA urine è sbagliata?

“Ma perché vogliono le nostre urine? Non mi sono mai allenato quanto lui, lo sanno tutti come si allenava,  mostruoso!”. E ancora “Non mi hanno chiesto neanche se in questo periodo mi sto allenando tanto o poco” e poi “Quando sono andato lì a pisciare ero a riposo da una settimana per un fastidio muscolare” e un altro “Ma paga Schwazer di tasca sua per tutte queste assurde analisi, vero?”. Sono alcune delle domande che si sono posti i 56 (poi diventati 37) atleti chiamati a riservare la propria ...
Altro

SCHWAZER SAGA: perizia RIS non dimostra manipolazioni. Alta concentrazione DNA potrebbe essere causata da allenamento in bici

L’operazione mediatica per beatificare Alex Schwazer è in atto. Non che l’ex-atleta ne abbia bisogno, nonostante tutto è sempre una medaglia d’oro Olimpica e gli italiani appassionati di sport ricordano di più i bei momenti che le cadute. Ma l’articolo recentemente pubblicato dal quotidiano TUTTOSPORT (autore Xavier Jacobelli) con il titolone che urlava certezze, ha dato inizio ad un susseguirsi di “notizie clamorose” che sono una cortina fumogena sulla realtà della vicenda, ciò che serve per cr...
Altro

Finalmente il vero podio della 50Km di Roma 2016 (VIDEO). Jared Tallent e Marco De Luca eroi dello sport pulito

Taicang (CHN) - Ci sono voluti due anni, ma finalmente anche questa vergogna del doping è stata cancellata del tutto. La IAAF ha scelto di ripetere la premiazione della gara dei 50Km di Roma 2016 proprio in occasione dei Campionati del Mondo a squadre di marcia 2018, anche per dare la giusta ribalta all'evento. La storia è nota: Alex Schwazer che giunse primo al traguardo della 50Km di Roma 2016, nell'agosto dello stesso anno fu squalificato (nuovamente) per doping, con conseguente cancellazion...
Altro

Sospetto doping: marciatore indiano Kolothum Thodi espulso dai Giochi del Commonwealth

Gold Coast (AUS) - Il marciatore indiano Irfan Kolothum Thodi è stato espulso dai Giochi del Commonwealth con richiesta di lasciare il suolo australiano con il primo volo disponibile. La sanzione deriva dalla violazione delle linee di condotta dei giochi in merito all'uso e possesso di siringhe ed aghi. La "No Needle Policy" (consultabile cliccando qui) è uno specifico regolamento dei Giochi del Commonwealth che proibisce il possesso e l'uso di aghi e siringhe agli atleti, a meno di specifica ri...
Altro

Schwazer: nelle urine un solo DNA. Cade a pezzi la teoria del complotto

Il RIS di Parma ha completato la verifica del DNA rilevando il profilo di un solo soggetto, identico sia per il campione A che per il campione B. E' il primo risultato delle analisi sul contenuto delle urine che hanno portato alla seconda squalifica doping di Alex Schwazer. Ancora da svolgersi l'ultimo controllo di corrispondenza con il DNA che verrà estratto in questi giorni dalla saliva dell'ex atleta altoatesino. La teoria del complotto comincia quindi a perdere pezzi, almeno per quanto rigu...
Altro

I media slovacchi esultano: “Matej Toth è innocente!”

Le ultime 24 ore di tensione per Matej Toth sono finalmente terminate; per lui è arrivata una vera e propria liberazione. Già nel tardo pomeriggio di ieri, numerosi siti web slovacchi riportavano la notizia secondo cui la IAAF aveva rinunciato al ricorso al TAS contro l'assoluzione del forte marciatore dalle accuse di doping. Questa mattina è infatti arrivata la conferma della Federazione di Atletica Slovacca, con un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale: <<giovedì 21 dicembre, po...
Altro

8 anni di squalifica ad Alex Schwazer: le motivazioni del TAS tradotte in italiano

Nel caos creato dai quotidiani pro Schwazer, il 31 gennaio 2017 erano arrivate come uno "schiaffo" le tanto attese motivazioni del TAS in relazione alla squalifica doping di otto anni inflitta all'ormai ex-atleta altoatesino. In quella occasione alcuni giornalisti hanno scritto del documento, ma riportando solo dettagli minimi, non permettendo ai lettori di capire quali fossero le ragioni della giustizia sportiva. Solo i primi di marzo è stato lo stesso Tribunale Arbitrale Sportivo di Losanna, ...
Altro